.
Annunci online

  ITALIASVEGLIATI ITALIASVEGLIATI
 
Diario
 



20 gennaio 2017

Terremoto, terrorismo, slavine mortali e questi pensano a Craxi?

E’ sicuramente innegabile che, l’Italia è un paese in fortissime difficoltà, vuoi per la crisi economica che, sconvolge equilibri in tutto il mondo e, adesso attraversa anche dei disastri naturali come il terremoto prima e poi la neve le slavine in aree già depresse dai sisma, e mettiamoci pure il terrorismo e il fenomeno degli immigrati che poveracci pensano che venendo in Italia risolveranno i loro problemi e invece finiscono al freddo e in mezzo alla strada, ma in mezzo a tutto ciò, un ministro Alfano, va a far visita sulla tomba di Craxi in Tunisia e, il sindaco di Milano, Sala, rilascia dichiarazione in cui si dichiara disponibile a riaprire la discussione sull’opportunità di intitolare una via di Milano a un politico che morì latitante in Tunisia. Ma questi signori, e al di là di ogni opinione politica, non hanno proprio altro da fare in momenti come questi? Ma veramente sembra di stare su scherzi a parte con questi. Scherzi di cattivo gusto naturalmente. Francesco Mangascià


24 agosto 2016

Renzi e l'Italia dal cuore grande

Renzi, parlando a Firenze nel rispondere al preannunciato no del sindaco di Roma Virginia Raggi sulle olimpiadi a Roma, ha detto che, se Raggi non firmerà per la candidatura di Roma "la città si taglia le gambe" ma, Renzi, per criticare il m5s, sempre a Firenze può parlare di un m5s che tenta di rifarsi una verginità essendo il segretario di un partito che carte alla mano, la propria l’ha perduta da parecchi lustri, mentre il m5s è arrivato adesso? Lo zenit dello scandalo contro il m5s è già sulla via del sorpasso, ora cala, il sole di ferma e, risuccede il macello solo con un sì, o altra titubanza, sulle olimpiadi di Roma. Se non sarà No deciso e veloce alle olimpiadi e senza alcun ripensamento, allora il M5s, rischia grosso non solo a Roma, ma ovunque. E che gliela farebbe mai passare, una boiata del genere, tra gli elettori. Virginia Raggi dica No, alle olimpiadi di Roma, e alla mano che Renzi è pronto a dare in caso di sì,gli dica di risparmiarsi la fatica, che a Roma non ha bisogno di lui e tantomeno della sua ‘mano’ amica. Dio ce ne scampi e liberi dai suoi aiuti. Il M5s ha vinto a Roma, il pd no, e dunque il suo segretario con manina da premier se ne stesse fuori da ogni decisione della giunta. Francesco Mangascià


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ue renzi terremoto vigili del fuoco

permalink | inviato da ITALIASVEGLIATI il 24/8/2016 alle 12:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


14 aprile 2009

Terremoto e Ponte sullo stretto

Il ponte di Öresund, che collega la Danimarca alla Svezia, Copenaghen a Malmoe,  è lungo più  15 km,costò  3 miliardi di dollari. Il Ponte sullo stretto mi sembra che debba essere parecchio più corto 70 o 80% in meno di quello? bisognerebbe domandarsi come mai, qui da noi, si spenderanno,  6,1 miliardi di euro con una partecipazione dello Stato, cioè di tutti noi, di 1,3 miliardi, come mai tutti questi soldi in più visto che in Scandinavia gli stipendi son assai più alti dei nostri. Lessi, tempo addietro, che la casa editrice Dei-Tipografia del genio Civile, ha pubblicato un libro dell'Ingegner Remo Calzona, dal titolo sibillino "La ricerca non ha fine", nel quale vengono messi in discussione alcuni elementi del progetto. Calzona è stato per anni componente della Commissione Anas per il parere di fattibilità del Ponte, e sullo stesso argomento vanta il titolo di componente e relatore della Commissione del Consiglio superiore dei Lavori pubblici e coordinatore del Comitato scientifico della "Stretto di Messina".

Ha sicuramente ragione Primo Mastrantoni segretario dell'Aduc:

http://www.aduc.it/dyn/dilatua/dila_mostra.php?id=256605&tabella=TOTDocs


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. abruzzo terremoto

permalink | inviato da ITALIASVEGLIATI il 14/4/2009 alle 17:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


14 aprile 2009

Di Pietro strumentalizza a spese del Pd

Le invettive esternate dell'on Antonio Di Pietro, nei confronti dell'On Chicchitto, quei lacché  lanciati assieme al piduista; quel lacchè rivolto anche al senatore Gasparri; sono un ingiuria di una volgarità inaudita, e lui che era un magistrato quando le ha lanciate era certamente pienamente consapevole di farlo. E' incredibile poi che il leader dell'Idv nella sua foga chieda di non strumentalizzare il terremoto a fini elettorali, mentre si discute di una trasmissione televisiva che 'l'on Fini a definito indecente per la seconda volta, e che è apparsa a molti come un comizio, visto che sta strumentalizzando il tutto proprio lui, a spese del Pd, quando dichiara che: «L'Idv, che è l'unica opposizione al governo, non si è divisa nel difendere Santoro».
Francesco Mangascià


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. abruzzo terremoto Di Pietro

permalink | inviato da ITALIASVEGLIATI il 14/4/2009 alle 12:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


13 aprile 2009

Terremoto e propaganda

Pubblichiamo questa lettera nella rassegna e non nella consueta rubrica " dite la vostra" per la notorietà della scrittrice citata, Dacia Maraini, e per evidenziare,se possbile, quanto il pregiudizio contro Israele possa influenzare persino una persona che, se non altro per il mestire che fa, dovrebbe saper usare meglio il propio cervello. Vedremo se risponderà. Grazie alla nostra lettrice che ce l'ha segnalato.  Lo pubblicamo integralmente al fondo della pagina.

Allego il testo di una lettera che ho inviato oggi a Dacia Maraini presso la redazione del Corriere della Sera

Gentile signora Maraini,leggo nel suo articolo sul terremoto dell'Aquila pubblicato sul Corriere l'8 aprile 2009."....Fra le tante storie mi ha colpito quella degli studenti che abitavano nella casa costruita per loro.....lì sono sotterrati alcuni studenti che oggi avrebbero potuto essere vivi. Compreso UN RAGAZZO CHE ERA SCAMPATO ALLE BOMBE DI GAZA ed è rimasto sepolto sotto le macerie di una casa abruzzese...." (testo ripreso nei sottotitoli dell'articolo)Immagino che lei si riferisca a Hussein Hamada, studente arabo il cui corpo era stato identificato quel giorno dal padre.Non riesco a capire il riferimento alle bombe di Gaza.Hussein Hamada era uno studente arabo ISRAELIANO che era a L'Aquila da due anni per studiare medicina. Proveniva da Kaboul, villaggio della Galilea (che come è noto è situata nel nord di Israele, e non nel sud come Gaza).Forse poteva essere scampato ai bombardamenti degli Hezbollah del 2006 che hanno fatto vittime anche tra i cittadini arabi del Nord di israele, ma certamente non era scampato alle bombe di Gaza.Le sarei grata se volesse gentilmente spiegarmi se si riferiva ad altri, o se si tratta, come mi sembra di un errore.In questo caso mi piacerebbe capire da cose sia nato questo errore.La ringrazio per la cortese attenzione e resto in attesa di una sua gentile rispostaDonatella MislerNota : Ho letto le informazioni su Hussein Hamada sui giornali israeliani in lingua inglese su Internet; i giornali ne hanno parlato ampiamente sin dal primo giorno, quando ancora si sperava che fosse sopravvissuto al terremoto.Ripubblichiamo l'articolo di Dacia Maraini dell' 8 aprile:Quei volti bianchi di paura con la voglia di ricominciare http://www.informazionecorretta.it/main.php?mediaId=2&sez=120&id=28984


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. abruzzo terremoto israele

permalink | inviato da ITALIASVEGLIATI il 13/4/2009 alle 13:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


10 aprile 2009

Gli sciacalli della sabbia

 Chi costruì in Abruzzo, mischiando assieme al cemento pessima sabbia  di mare piena di sale, lo fece intenzionalmente con piena consapevolezza di ledere un diritto altrui, di mettere a rischio la vita degli altri e per far questo incassò,  truffando,denari. Odiernamente si parla di legge contro gli sciacalli, sarebbe bene provvedere anche questi di sciacalli;  gli sciacalli della sabbia; eliminando per loro, anche a effetto retroattivo,  la possibilità futura di poter godere della prescrizione,poiché se così non si ottempererà, in sede leglislativa, quei delinquenti non pagheranno nulla per ciò che hanno commesso:  il loro crimine verrà sicuramente dichiarato estinto per gli effetti dalla prescrizione.
Francesco Mangascià


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. abruzzo terremoto

permalink | inviato da ITALIASVEGLIATI il 10/4/2009 alle 9:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


7 aprile 2009

Terremoto.Gestori mobili:campagna comune per raccogliere fondi tramite sms.Attenzione al numeri da digitare.Attenzione ai siti carogna

 La macchina della solidarietà per aiutare la popolazione abruzzese colpita dal terremoto è partita. I mezzi di informazione rilanciano numeri di conto corrente su cui effettuare versamenti. E' anche possibile usare un comodo sms per donare. Gli operatori di telefonia mobile Tim-Telecom Italia, Vodafone, Wind e 3 Italia, d'intesa con il Dipartimento della Protezione Civile, hanno attivato la numerazione 48580 per raccogliere fondi a favore della popolazione dell'Abruzzo. Ogni sms inviato contribuirà con 1 euro, che sarà interamente devoluto alla Protezione Civile per il soccorso e l'assistenza. L'iniziativa è lodevole, la comodità del sistema faciliterà le donazioni, ma … attenzione all'esatta digitazione del numero. Purtroppo il piano di numerazione nazionale permette di usare numeri molto simili sia per meritevoli operazioni benefiche, sia per attivare servizi ludici molto meno nobili e spesso erogati dagli operatori con modalità truffaldine. Si tratta dei 48xxx, numeri per cui basta sbagliare una cifra (digitando per esempio 48480) e anziche' aiutare i soccorsi in Abruzzo, magari ci si trova abbonati ad un servizio di chat erotica o si acquistano loghi e suonerie per cellulari. Nonostante le denunce, l'Agcom continua a tollerare quest'obbrobrio (1).  E' necessario, inoltre, diffidare dai tantissimi siti Internet che annunciano a loro volta raccolta fondi. Sono molte le carogne che, sfruttando l'onda emotiva degli italiani, si improvvisano enti benefici, per gonfiare esclusivamente le loro tasche.  (1) Sms ai numeri 48xxx: fai beneficenza o ti abboni ad una chat per adulti. L'Agcom rimedi a confusione ed errori: http://www.aduc.it/dyn/tlc/comu.php?id=237887
Domenico Murrone


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. abruzzo terremoto

permalink | inviato da ITALIASVEGLIATI il 7/4/2009 alle 16:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


7 aprile 2009

Il popolo fiero accetterebbe volentieri gli aiuti finanziari esteri

 Per la striscia di Gaza, che ha un area di 360 km² e non è mai stata internazionalizzata,  è un area in mano a un organizzazione Hamas che è riconosciuta come terrorista dall'Unione Europea,  il governo italiano ha destinato 100 milioni di $, presi dalla tasse versate dal contribuente. Per l'Abruzzo, che invece appartiene legalmente al nostro paese, l'Italia e,  che ha una superfice di  10.794 km² , fino ad ora, sono solo 30 i milioni di euro stanziati. Ora poi si rifutano anche gli aiuti finanziari offerti dai paesi esteri, affermando che siamo un popolo fiero. Chi li tirerà fuori i soldi che servono? Sono sicuro che il Popolo fiero accetterebbe volentieri gli aiuti offerti. Altrimenti i miliardi che servono, li tirasse fuori chi li rifiuta.
Francesco Mangascià


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. abruzzo terremoto

permalink | inviato da ITALIASVEGLIATI il 7/4/2009 alle 14:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


6 aprile 2009

Terremoto: Eppur si muove..

 Galileo Galilei, aveva ragione la terra girava su sé stessa:  fu costretto ad abiurare. E più di qualcuno, vorrebbe che accadesse così anche oggi. Dop il terremoto in Abruzzo, annunciato in anticipo da Giampaolo Giuliani, parecchi cervelloni, sostengono ancora che il terremoto non si può prevedere, alcuni lamentano mancanza di strumenti per previsioni operative, in relazione alle emissioni di gas radon nel sottosuolo, ma seguitano a sostenere che l’emissione più  forte di gas non può significativamente giustificare l’allarme sismico. Giampaolo Giuliani, ai loro occhi, è un eretico, anche se ha visto giusto. E come tale andava denunciato, e qualcuno si prese pure la briga di ingiuriarlo definendolo un imbecille. Speriamo che tutti questi morti abruzzesi servano almeno a capire che dobbiamo liberarci di non sa svolgere bene il proprio lavoro, e far sedere ai posti di comando eretici imbecilli,  come  Giampaolo Giuliani, uno che non farà abiura. Un uomo che sa fare il proprio lavoro. Uno che ha dimostrato che la scienza a cui si riferiscono parecchi esimi, è una scienza vecchia, sorpassata, sicuramente inutile. Che li paghiamo a fare, se non sono neanche in grado di valutare il lavoro svolto da Giampaolo Giuliani?
Francesco Mangascià


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. abruzzo terremoto

permalink | inviato da ITALIASVEGLIATI il 6/4/2009 alle 12:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

sfoglia     dicembre        febbraio
 

 rubriche

Diario

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

KRAV MAGA
controcorrente
Sionismo
importanzadeleparole
Marco Zetterin link per news sulla Ue
Su Israele
Wikileaks
Dealipedia
Wikinomics
L'eleganza
c'mon I'll take u 4 lunch
Salvavita-TOR
Manuale(Handbook) per-4- Bloggers e Cyber-Dissidents
Antonio
Ufficio d'informazione del Kurdistan in Italia
American Jewish Congress
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori
Emanule Ottolenghi
Paolo Borrello
Jonathan Pollard

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom