.
Annunci online

  ITALIASVEGLIATI ITALIASVEGLIATI
 
Diario
 



28 luglio 2017

Macron vs Fincantieri ma la Francia va a Canossa

A parte il fatto che, adesso che lo scontro è aperto, non è Fincantieri che va in Francia a trattare ma è il che il ministro dell’Economia francese, Le Maire, che messa da parte l’arroganza va a Canossa, visto che ha deciso di venire martedì a Roma per incontrare i ministri dell’Economia, Pier Carlo Padoan, e dello Sviluppo, Carlo Calenda, inchinandosi così a Fincantieri e all’Italia; e questo la dice lunga, sulla nazionalizzazione del cantiere francese voluta da Macron. I cantieri Saint-Nazaire, senza Fincantieri tornano in quell’inferno di amministrazione controllata dove si trovavano prima dell’intervento di Fincantieri, elemosinato espressamente dall’Eliseo di Hollande. Nulla è cambiato da allora: ma questi cantieri se li tenessero e ci andassero pure a fondo tranquillamente da soli, assieme a Macron e alle sue pretese. Noi ci teniamo Fincantieri e poi avremo un occhio di riguarda per ogni scalata francese nell’economia del nostro Paese che un Governo serio, le classificherà, da ora in avanti, solo come inutili tentativi dei nazionalisti francesi. Au revoir! Francesco Mangascià


26 luglio 2017

Vitalizi. A rischio sono le pensioni dei comuni cittadini. Macelleria sociale

Inizia, oggi, la discussione alla Camera dei Deputati della proposta di legge sui vitalizi, presentata da Matteo Richetti et altri (PD) e sostenuta dal M5S. Vitalizi? Macché! A rischio sono le pensioni dei comuni cittadini! Assurdo? No, perché quello che andiamo ripetendo da tempo,(1) e cioè che, con l'introduzione del sistema contributivo (tanto versi tanto ottieni) ai vitalizi (oggi calcolati con il sistema retributivo, cioè in percentuale sull'indennità-stipendio), si apre la strada al ricalcolo delle pensioni dei comuni cittadini, attualmente calcolate, per il 90%, con il sistema retributivo (in percentuale sugli ultimi stipendi). La conferma arriva dal relatore della Commissione Bilancio della Camera dei Deputati, Maino Marchi (dello stesso partito di Richetti!), che dichiara: "laddove provvedimento fosse il grimaldello per procedere in futuro al ricalcolo delle pensioni con il metodo contributivo per tutte le categorie di lavoratori, come peraltro vorrebbe una proposta di legge costituzionale presentata, tra l'altro, dal presidente della I Commissione della Camera, verrebbe a determinarsi una vera e propria "macelleria sociale", poiché ciò comporterebbe praticamente il dimezzamento dei trattamenti pensionistici calcolati con il metodo retributivo." Facciamo un po' di conti. Ammontano a 272,4 miliardi (non milioni) le pensioni erogate dall'Inps; da sole costituiscono il 33% circa dell'intera spesa pubblica che è pari a 830 miliardi. Ammontano a circa 200 milioni i vitalizi dei parlamentari, cioè lo 0,0002% della spesa pubblica che è di 830 miliardi. Dunque, si dibatte per una spesa che rappresenta lo 0,0002% dell'intera spesa pubblica? Non per cassa ma per equità, dichiara, a proposito, il presidente dell'Inps Tito Boeri. Bene, ma l'equità riguarda tutti, anche i pensionati baby che, con 10-15 anni di servizio, sono andati in pensione e che costano 9,4 miliardi (non milioni) l'anno e riguarda tutti quelli che sono andati in pensione con il sistema retributivo, cioè il 90% dei pensionati. L'obiettivo è, appunto, un altro. I pensionati dovrebbero iniziare a preoccuparsi. Seriamente. https://www.aduc.it/comunicato/vitalizi+rischio+sono+pensioni+dei+comuni+cittadini_26441.php Comunicato di Primo Mastrantoni 25 luglio 2017 12:38 (1) https://www.aduc.it/comunicato/ma+che+vitalizi+obiettivo+pd+m5s+sono+pensioni_26263.php


19 luglio 2017

Il cittadino non capisce, se non è razzista, così ci diventa!

E’ certo che, se non sei razzista c’è il rischio che ci diventi quando leggi che, uno straniero avrebbe estratto un coltello, brandendolo minacciosamente e, bloccato dagli agenti di polizia, avrebbe quindi sferrato alcuni colpi nel tentativo di resistere all’arresto, e, al signore 31enne, il giudice ha ritenuto di dovere ordinare solo l’obbligo di firma (tre volte a settimana) per due reati, resistenza a pubblico ufficiale e minacce aggravate. Francesco Mangascià FONTE http://www.lastampa.it/2017/07/19/italia/cronache/scarcerato-il-migrante-che-ha-accoltellato-un-agente-a-milano-92Ihph4PZYs3iQEo71akfJ/pagina.html


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. razzismo giustizia lastampa.it

permalink | inviato da ITALIASVEGLIATI il 19/7/2017 alle 16:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


12 luglio 2017

Tra Circoncisioni e antifascismi, Tra Fusaro e Fiano scelgo Emanuele Fiano

Quanto, di orripilante scritto sulla circoncisione, scritto da un politico in vena di Humor-Horror, , contro l’on. Emanuele Fiano, disonora non solo lui, ma l'intero parlamento se non si trova la maniera per buttarlo fuori, poiché nelle sue luride ironie si risente il puzzo mai del tutto sopito, della propaganda nazista del livello di nome Süss l'ebreo il film preferito del Reichsführer delle SS, Heinrich Luitpold Himmler; . A gente come il grande 'filosofo' Diego Fusaro, che per contestare la legge sull’antifascismo dell’On Emanuele Fiano, si è pregiato di scrivere una lettera aperta sul fatto quotidiano, lasciando per una volta in pace sia Marx che Engels, per passare a Gramsci e Gobetti e finire a Pasolini, si dovrebbe rispondere, anche se non ne varrebbe manco la pena, caro Diego ma Tu, di Tuo, oltre a citare altri, non hai proprio nulla, di tuo, non hai niente, usi sempre gli altri, quello che hanno detto o fatto, vivi le cose e poi parla, ma che ne sai tu del fascismo di fronte all’esperienza di un Emanuele Fiano, che ha avuto il padre nel Campo di concentramento e sterminio tedesco nazista di Auschwitz Birkenau, e che, sicuramente gli ha testimoniato tutto l’orrore. Con questi vale proprio il detto: sciabole appese e foderi a combattere. Francesco Mangascià


6 luglio 2017

Immigrazione, i porti chiusi degli altri e i nostri porti spalancati

La Ue a chiacchiere promette ma poi, nei fatti, succede peggio di prima visto che, Francia e Spagna, inizialmente poi anche Olanda e Germania, non permetteranno alle navi delle ong, di attraccare nei propri porti. Ma, se la mente non mi fa difetto, basta fare altrettanto; il trattato di Dublino, se non obbliga Francia e Spagna, all’accoglienza nei porti, non obbliga manco l’Italia, e ci si può ritirare senza manco discutere da quel trattato. Il 24 agosto 2015, la Germania decise di sospendere il regolamento di Dublino per quanto riguardava i profughi siriani allo scopo di poter elaborare direttamente le loro domande d'asilo. Altri stati membri, come la Repubblica Ceca, l'Ungheria, la Slovacchia e la Polonia, hanno di recente negato la propria disponibilità a rivedere il contenuto degli accordi di Dublino e, nello specifico, ad introdurre quote permanenti ed obbligatorie per tutti gli stati membri. Facciamolo pure noi, sennò sono solo chiacchiere. Non voglio entrare pienamente, per poca chiarezza di fonti, non propriamente verificabili, sulle dichiarazioni del portavoce della Marina di Tripoli, Ayyoub Qasem che, a detta di qualcuno accusava le ong di “incoraggiare i migranti illegali, che affluiscono in Libia da oltre 30 Paesi africani e non” e di “non curarsi minimamente della sovranità della Libia sul proprio territorio e, sulle sue acque territoriali”, al portavoce della Marina di Tripoli, casomai sia vero, c’è solo da rispondere che, la Libia è in grado, e ne ha il diritto, di difendere la propria sovranità dalle ong da sola, poiché le ong, possono essere facilmente messe in grado di non violare la sovranità nazionale delle Libia, non essendo armate: se lo fossero allora non sarebbero più delle ong ma dei combattenti illegali e come tali possono essere a rigore di legge trattate. Le cose basta volerle veramente poi si può perlomeno tentare di farle, dunque l’Italia chiuda immediatamente i porti, e la Libia difenda pure rigorosamente la sua Sovranità nazionale poi si vedrà che succede. Francesco Mangascià


sfoglia     maggio        agosto
 

 rubriche

Diario

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

KRAV MAGA
controcorrente
Sionismo
importanzadeleparole
Marco Zetterin link per news sulla Ue
Su Israele
Wikileaks
Dealipedia
Wikinomics
L'eleganza
c'mon I'll take u 4 lunch
Salvavita-TOR
Manuale(Handbook) per-4- Bloggers e Cyber-Dissidents
Antonio
Ufficio d'informazione del Kurdistan in Italia
American Jewish Congress
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori
Emanule Ottolenghi
Paolo Borrello
Jonathan Pollard

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom