Blog: http://ITALIASVEGLIATI.ilcannocchiale.it

Referendum, in Italia come in Iran?

L'Italia è come Iran? Se le accuse di Guzzetta sono vere, il referendum va ripetuto! E' gravissimo quanto denunciato da Guzzetta, se,  quanto è stato denunciato dal presidente del comitato promotore del referendum è avvenuto, quanto accaduto  è un attentato alla Costituzione, consumato, e su questo reato non ci sono immunità parlamentari che tengano! E chi se ne è reso responsabille paghi! Se in alcuni seggi si è tentato di impedire  degli elettori di votare i tre referendum, chi se ne è reso responsabile vada in galera e lungamente pure!

  ACCUSE DI GUZZETTA - «Le intimidazioni del ministro dell'Interno Maroni hanno funzionato: in molti seggi non volevano nemmeno dare le schede per far votare per i referendum», accusa il presidente del Comitato promotore per i referendum, Giovanni Guzzetta. «In un seggio di Milano una signora si è sentita dire che siccome non doveva votare per i ballottaggi non avrebbe potuto esprimere il suo voto neanche per il referendum. E non volevano darle la scheda. Solo dopo varie insistenze e l'intervento di altre persone si è riusciti a convincere il presidente del seggio a consegnarle le schede per farla votare. A Venezia sono stati gli elettori a dover chiedere le schede perché i presidenti dei seggi non le stavano distribuendo. Di questi casi abbiamo i nomi degli interessati e identificazione dei seggi. Quando sarà il momento chiederemo spiegazioni nelle sedi opportune», avverte Guzzetta. «In un altro seggio di Milano hanno cercato per ben quattro volte di verbalizzare che ci si voleva astenere dal referendum quando invece non era vero e gli elettori hanno dovuto insistere far valere le proprie ragioni. Il ministro dell'Interno è riuscito nel suo intento: terrorizzare i presidenti di seggio, che in molti casi stanno venendo meno al proprio dovere».

http://www.corriere.it/politica/speciali/2009/elezioni/notizie/referendum_ballottaggi_020d932c-5e34-11de-8c08-00144f02aabc.shtml

Pubblicato il 22/6/2009 alle 9.32 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web